Hyundai Motor al Salone internazionale dell’auto di Ginevra 2017

Martedì 7 marzo 2017

  • Hyundai presenta a Ginevra due prime mondiali: la New Generation i30 Wagon e il prototipo FE Fuel Cell
  • La i30 Wagon è il secondo modello della famiglia i30 Family: spicca per la sua linea elegante e slanciata nonché per la sua versatilità, anche grazie a un bagagliaio tra i più capienti del segmento  
  • Il prototipo FE Fuel Cell alimentato a idrogeno è un’avvincente prospettiva sulla prossima generazione di vetture a celle a combustibile che sarà lanciata nel 2018
  • La IONIQ Plug-in completa la famiglia IONIQ e rende la mobilità elettrica più accessibile, mentre il prototipo della IONIQ autonoma e i robot indossabili anticipano il futuro della mobilità firmato Hyundai
  • Con l’avvincente prototipo RN30 e la Hyundai i20 Coupé WRC, Hyundai Motor esibisce la sua competenza a livello di vetture sportive ad alte prestazioni.

Al Salone internazionale dell’automobile di Ginevra 2017, Hyundai Motor festeggia due prime mondiali: la New Generation i30 Wagon e il prototipo FE Fuel Cell alimentato a idrogeno. Tra le vetture di spicco va inoltre menzionata la IONIQ Plug-in che completa la gamma di modelli IONIQ, formata dalle versioni ibrida ed elettrica. Il prototipo della IONIQ autonoma propone la visione della mobilità del futuro di Hyundai Motor e offre ai visitatori la possibilità di sperimentare virtualmente tale tecnologia, mentre gli esoscheletri consentono di immaginare il futuro della mobilità personale. Hyundai Motor fa inoltre furore nel settore delle alte prestazioni con l’eccitante prototipo RN30 che anticipa i futuri modelli N ad alte prestazioni e con la Hyundai i20 Coupé WRC.

New Generation Hyundai i30 station wagon: l’eleganza sposa la versatilità

A Ginevra verrà svelata la New Generation Hyundai i30 Wagon. Il nuovo membro della gamma i30 ripropone l’intramontabile design della versione cinque porte e sfoggia una linea particolarmente elegante e una spiccata versatilità.

Con una capienza di 602 litri (VDA 211) e 1ʼ650 litri (VDA 214) con i sedili ripiegati, vanta uno dei più grandi bagagliai del segmento. La versatilità è perfezionata dallo spazio supplementare suddiviso in scomparti che si trova sotto il bagagliaio. Grazie alla combinazione dei fari full LED e delle luci di marcia diurna a LED verticali, la New Generation i30 Wagon spicca per la sua originale presenza.

«La New Generation i30 Wagon riprende il linguaggio stilistico della gamma i30 in termini di design e veicola la nuova identità della famiglia Hyundai – la griglia della calandra Cascading» spiega Thomas Bürkle, capo designer del Hyundai Design Centre Europe. «La linea del tetto che scende progressivamente e le proporzioni dinamiche conferiscono alla station wagon una silhouette che ricorda un coupé. Il profilo fluente e dinamico è enfatizzato dalle cornici cromate dei finestrini laterali.»

«Disegnata, sviluppata, collaudata e costruita in Europa, la New Generation Hyundai i30 è il DNA automobilistico di Hyundai Motor dal carattere europeo» sottolinea Thomas A. Schmid, Chief Operating Officer di Hyundai Motor Europe. «La i30 è stata creata per essere la nuova auto accessibile e democratica. È più di un modello – è una famiglia di vetture costituita da quattro diverse carrozzerie con caratteri indipendenti, ma unite dalla coerenza di un design intramontabile. Con la nuova i30 Wagon lanciamo un nuovo modello che offre eleganza e versatilità per tutti.»

Hyundai Motor rivela la prossima generazione di celle a combustibile

A Ginevra, Hyundai Motor rivela anche il prototipo Future Eco (FE) Fuel Cell, che anticipa la prossima generazione di veicoli alimentati a idrogeno. Con un’autonomia di oltre 800 chilometri tra un rifornimento e l’altro, il prototipo FE Fuel Cell rappresenta il prossimo passo di Hyundai Motor verso la realizzazione del suo ambizioso obiettivo: la creazione della cosiddetta «società a idrogeno» a emissioni zero.

Woong Chul Yang, vice presidente di Hyundai Motor Company: «Hyundai Motor possiede una tradizione nella costruzione di veicoli innovativi ed efficienti che fa progredire dal profilo ambientale l’industria automobilistica. Il nostro concept FE Fuel Cell è un’importante evoluzione della nostra leadership nella pionieristica mobilità a idrogeno, e ci avvicina alla ‹società a idrogeno› in cui i trasporti sono puliti, efficienti e migliorano la vita dei nostri clienti.»

Combina il meglio di due mondi: la IONIQ Plug-in completa la gamma

Hyundai Motor presenta la gamma di modelli IONIQ, focalizzandosi in particolare sulla IONIQ Plug-in, che in estate giungerà negli showroom dei concessionari europei.

La IONIQ è la prima vettura al mondo che offre tre propulsioni elettriche e fa parte della strategia globale in ambito sostenibilità di Hyundai Motor che prevede il lancio di 14 automobili ecologiche entro il 2020, tra cui cinque veicoli ibridi, quattro veicoli plug-in, quattro veicoli elettrici e un veicolo a celle a combustibile.

La IONIQ Plug-in combina il nuovo propulsore di Hyundai Motor, un quattro cilindri 1.6 GDI a benzina a iniezione diretta con un’efficienza termica del 40 percento, la migliore di categoria, con una potenza di 105 CV e una coppia di 147 Nm, con un motore elettrico da 45 kW (61 CV) alimentato da una batteria agli ioni polimeri di litio da 8,9 kWh che assicura un’autonomia fino a 63 km a fronte di emissioni di CO2 ridotte a 26 g/km* e un consumo di benzina di solio 1,1 l/100 km* (ciclo combinato NEDC).

«Con il lancio della IONIQ Plug-in completiamo la famiglia IONIQ e rendiamo la mobilità elettrica maggiormente accessibile a tutti» afferma Jochen Sengpiehl, Vice President Marketing di Hyundai Motor Europe. «La IONIQ è l’unica vettura ad essere proposta in tre propulsioni elettriche a scelta, senza cedere a nessun compromesso dal profilo della bellezza del design, del piacere di guidare e delle nuove soluzioni di connettività e a un prezzo competitivo. È una vettura realmente mossa dalle e-mozioni.

Al Salone dell’auto di Ginevra di quest’anno Hyundai presenta altresì un simulatore per la IONIQ autonoma. Con un design slanciato, allineato agli altri modelli della gamma, IONIQ, il modello a guida autonoma è una delle prime vetture che si avvale della tecnologia LiDAR celata nel paraurti anteriore anziché sul tetto. Due cockpit in realtà virtuale daranno ai visitatori l’opportunità di sperimentare la guida di una vettura autonoma allo stand Hyundai.

Per gli amanti delle alte prestazioni: il prototipo RN30 e la i20 Coupé WRC

Hyundai Motor presenta a Ginevra anche la RN30, che anticipa il futuro dei modelli ad alte prestazioni creati dalla divisione «N». Derivata dalla New Generation Hyundai i30, la RN30 è nata come auto da corsa con un motore turbo 2,0 litri a trazione integrale che eroga una potenza di 380 CV.

Albert Biermann, Capo della Divisione Vehicle Test & High Performance Development di Hyundai Motor ha spiegato come «RN30 rappresenta il concept di un’auto potente e ad alte prestazioni in grado di offrire una guida dinamica e sportiva. Destinata a sfociare nel nostro primo modello N, la RN30 si ispira al nostro desiderio di offrire una vettura ad alte prestazioni accessibile a tutti.» 

Hyundai Motorsport presenta inoltre a Ginevra l’attuale i20 Coupe WRC. Derivata dalla Hyundai i20 Coupe, è stata sviluppata per soddisfare i requisiti tecnici WRC 2017 che hanno conferito ai designer una maggior libertà sul piano aerodinamico.

Il responsabile del team Michel Nandan ha affermato: «Questi cambiamenti aumenteranno il livello di intrattenimento nelle corse WRC nel mondo intero, grazie a vetture più larghe e più potenti. Abbiamo fatto confluire l’esperienza di due stagioni intere WRC e intendiamo riallacciarci ai successi del 2016.»

Una rivoluzione nella mobilità personale con gli innovativi robot indossabili

H-MEX, HUMA e H-WEX sono i nomi delle più recenti innovazioni di Hyundai Motor nel settore degli esoscheletri, autentici assistenti in ambito terapeutico, lavorativo e quotidiano. I modelli esposti al Salone dell’automobile di Ginevra 2017 sono destinati a facilitare la mobilità personale oltre l’automobile. L’esoscheletro H-MEX («Hyundai Medical Exoskeleton») aiuta i pazienti con lesioni al midollo spinale inferiore a riacquistare la capacità di camminare. L’esoscheletro HUMA (Hyundai Universal Medical Assist) è pensato per assistere le persone con forza muscolare ridotta. H-WEX (Hyundai Waist Exoskeleton), infine, è concepito per prevenire lesioni alla schiena ai lavoratori che effettuano lavori manuali ripetitivi o che devono sollevare carichi pesanti.

Tae Won Lim, Head of Hyundai Motor Central Advanced Research and Engineering Institute, afferma: «Secondo la nostra visione Hyundai Motor andrà oltre la costruzione di automobili; i progressi che abbiamo compiuto nella robotica assistita ci consentiranno di offrire ai clienti un nuovo livello di libertà in ambito mobilità. Ci auguriamo che in futuro i nostri pionieristici esoscheletri arricchiranno le nostre vite quotidiane e ci consentiranno di offrire svariate piattaforme di mobilità per il benessere dei nostri clienti.»

* I dati sul consumo di carburante, sulle emissioni di CO2 e sull’autonomia sono provvisori fino all’omologazione.

IONIQ Plug-in Hybrid
New Generation i30 Wagon
FE Fuel Cell concept