Hyundai rivela il prototipo del Cockpit virtuale

Hyundai rivela il prototipo del Cockpit virtuale

  • Il Cockpit virtuale propone un'esperienza interattiva e si adatta alle esigenze del conducente
  • L'effetto 3D ordina le informazioni secondo la loro importanza e riduce al minimo le distrazioni
  • Un'innovazione che conferma il ruolo pionieristico di Hyundai nelle nuove tecnologie

Le automobili non sono più, da tempo, dei semplici mezzi di trasporto. I requisiti di un moderno cockpit sono cambiati enormemente negli ultimi decenni. C'è una quantità sempre crescente di informazioni che il cockpit scambia con il conducente, particolarmente attraverso diversi display. Come Hyundai immagina il cockpit virtuale del futuro, viene illustrato dal Marchio sotto forma di un innovativo prototipo.

Al centro del lavoro di sviluppo in casa Hyundai, la volontà di concentrarsi sul funzionamento intuitivo di tutte le funzioni essenziali. «Hyundai lavora regolarmente per lo sviluppo di nuove tecnologie che rendono la guida delle nostre vetture perfettamente intuitiva e le rendono particolarmente facili da usare», spiega Regina Kaiser, Senior Engineer Human Machine Interface del Hyundai Motor Europe Technical Center a Rüsselsheim.

Cockpit virtuale con effetti 3D per un utilizzo intuitivo

Al fine di aumentare la facilità d'impiego della vettura, Hyundai, per lo sviluppo del Cockpit virtuale, si è concentrata su superfici touch con un sistema di feedback aptico che restituisce, cioè, una piccola vibrazione sul polpastrello dell'utente quando utilizza i vari comandi. Con il Cockpit virtuale viene inoltre drasticamente ridotto il numero di tasti, manopole e pulsanti presenti nella vettura.

Le informazioni del quadro strumenti vengono mostrate su un Multilayer Display. Ciò che consente una nuova e molto naturale presentazione delle informazioni. A differenza dei display convenzionali, che possono visualizzare il loro contenuto solo su un livello, il display multilayer è costituito da due display disposti a una distanza di 6 mm. La distanza tra i due schermi consente una visuale con effetto tridimensionale: una parte delle grafiche vengono mostrate sul display anteriore, l'altra parte su quello posteriore. Nell'area in cui si sovrappongono le immagini, viene creata l'impressione di un oggetto nello spazio. Grazie a questo effetto tridimensionale, il conducente può immediatamente percepire le informazioni secondo la loro importanza e risulta quindi distratto dalla circolazione stradale in misura inferiore. Le informazioni più importanti, come per esempio un limite di velocità, vengono illustrate nella parte anteriore, quelle meno essenziali, per esempio il livello del carburante, nella parte posteriore dell'oggetto tridimensionale creato dal virtual Cockpit.

 

 

Le informazioni sugli schermi sul volante possono cambiare a dipendenza del menu selezionato e anche a dipendenza dalla situazione di circolazione. Il conducente può usufruire della possibilità di cambiare, grazie alla «combinazione di tasti» presenti sul display sul volante, alcune applicazioni specifiche per adeguarle alle sue esigenze personali. Il conducente può regolare le applicazioni con fino a cinque pulsanti sul display, proprio come succede sullo schermo di uno smartphone. Queste impostazioni individuali del cockpit virtuale stanno diventando sempre più importanti in quanto offrono la massima libertà per il conducente e rendono l'utilizzo della vettura più intuitivo e confortevole.

Uno studio conferma i vantaggi del Cockpit virtuale di Hyundai

Nell'attuale fase di sviluppo il Cockpit virtuale viene integrato sul modello i30 di serie. Su mandato di Hyundai il Würzburger Institut für Verkehrswissenschaft (WIVW) ha condotto uno studio sulle possibili distrazioni per il conducente per valutare i vantaggi della nuova tecnologia legata al Cockpit virtuale. L'attenzione dello studio si è focalizzata sulla capacità di apprendimento, sulle capacità intuitive e sulle possibili distrazioni del conducente nell'utilizzo del cockpit virtuale. 

I risultati della ricerca dimostrano che le distrazioni del conducente grazie al nuovo Cockpit virtuale di Hyundai si situano ben al di sotto dei limiti riconosciuti a livello mondiale del Kfz-Sicherheitsverbände AAM (Alliance of Automobile Manufacturers) e NHTSA (National Highway Traffic Safety). Anche a fronte di operazioni relativamente complesse, il test ha dimostrato che gli utilizzatori del Cockpit virtuale di Hyundai perdevano solo leggermente la concentrazione sulla guida, ciò comunque in maniera trascurabile tanto da non impedire in alcun modo una guida corretta. Molto apprezzati, dai partecipanti ai test, il design, la visualizzazione e il feedback aptico nonché la ridotta e intuitiva struttura del prototipo di Cockpit virtuale.

«Abbiamo deciso di utilizzare il Cockpit virtuale sulla i30 per il nostro test, per dimostrare che le innovazioni tecnologiche non sono riservate a modelli di alta gamma», ha precisato Regina Kaiser. «Così facendo Hyundai dimostra che è possibile estendere a un'ampia fascia di clienti le sue innovazioni tecnologiche.»

Le informazioni liberamente configurabili dal volante accrescono la flessibilità e consentono a Hyundai l'integrazione del Cockpit virtuale in numerosi modelli e segmenti della sua produzione. Hyundai è intenzionata a integrare le conclusioni dello studio effettuato sul Cockpit virtuale nei suoi piani di sviluppo futuro.

Contattaci
Maggiori informazioni su HYUNDAI SUISSE

HYUNDAI SUISSE – BERSAN Automotive Switzerland AG è l’importatore ufficiale di Hyundai in Svizzera. La menzione di certi equipaggiamenti e specificazioni nei comunicati stampa non è vincolante. Alcune indicazioni, equipaggiamenti e cifre sono destinati a modelli al di fuori del mercato svizzero.

HYUNDAI SUISSE
BERSAN Automotive Switzerland AG
Brandbachstrasse 6
8305 Dietlikon